Missioni Spaziali
Global Security Agency

In Primo Piano

Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

Il cacciatore di pianeti extrasolari della NASA, il telescopio Kepler, ha scoperto il primo...

Il punto su Rosetta e Philae

Il punto su Rosetta e Philae

Presentati ieri in California i risultati delle ultime indagini scientifiche insieme a nuove...

Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

MIDAS (Micro-Imaging Dust Analysis System) è uno dei gioiellini a bordo della sonda dell'ESA...

Picchi di metano e sostanze organiche su Marte confermate da Curiosity

Picchi di metano e sostanze organiche su Marte confermate da Curiosity

Il 2014 sta per finire ed anche per la scienza è tempo di tirar le somme. In questo periodo a San...

Possibili sciami meteorici su Mercurio individuati dalla sonda MESSENGER

Possibili sciami meteorici su Mercurio individuati dalla sonda MESSENGER

Indizi di sciami meteorici periodici sono stati scoperti dalla sonda della...

  • Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

    Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

  • Il punto su Rosetta e Philae

    Il punto su Rosetta e Philae

  • Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

    Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

  • Picchi di metano e sostanze organiche su Marte confermate da Curiosity

    Picchi di metano e sostanze organiche su Marte confermate da Curiosity

  • Possibili sciami meteorici su Mercurio individuati dalla sonda MESSENGER

    Possibili sciami meteorici su Mercurio individuati dalla sonda MESSENGER



HAIV, il proiettile perforante nucleare contro gli asteroidi che minacciano la Terra



HAIV

Credit: NASA/Bong Wie/Iowa State University

Distruggere un asteroide con una bomba nucleare, è un tema noto ai film di fantascienza ma potrebbe diventare realtà.

Gli scienziati stanno sviluppando e pianificando una missione per colpire un asteroide minaccioso con un’esplosione nucleare, proprio come nel film del 1998, "Armageddon", interpretato da Bruce Willis.

L'importante differenza con il film, è che la navicella Hypervelocity Asteroid Intercept Vehicle, (HAIV), sarebbe un veicolo senza pilota.
Due stadi del HAIV colpirebbero la roccia in rapida successione, creando un cratere per far esplodere la bomba in profondità, aumentando così, la possibilità di disintegrare l’asteroide.

“Usando la nostra proposta, abbiamo una soluzione attuabile, conveniente, economicamente sostenibile e tecnicamente fattibile”, ha detto Bong Wie, dell’Iowa State University, mercoledì 14 novembre al NASA Innovative Advanced Concepts (NIAC).

La Terra è stata investita da rocce provenienti dallo spazio nei suoi 4,5 miliardi di anni di storia ed è destinata ad essere colpita di nuovo, in tempi relativamente brevi. Alcuni impatti sono stati catastrofici, senza comportare un'estinzione globale ma comunque importanti perturbazioni e cambiamenti.

I ricercatori dicono che in media, un evento del genere accade ogni 200 / 300 anni.
Così l’umanità deve avere un piano efficace.

Alcune proposte prevedono la deflessione dell'asteroide, spingendo la roccia minacciosa fuori della rotta di collisione ma queste operazioni richiedono tempo. Occorre un piano veloce, qualora il preavviso sia poco.

Il film "Armageddon" ha fornito un’ottima idea: il potere distruttivo di una bomba atomica dentro un asteroide sarebbe sicuramente una soluzione valida, in grado di frammentare la roccia e renderla inoffensiva.

Così, HAIV incorpora due distinti stadi: un “leader” e un “follower”.
Quando HAIV è vicino all’asteroide, il leader si separa e lo colpisce creando un cratere largo circa 100 metri.
A quel punto, solo qualche secondo dopo, il follower si tuffa nel cratere ed esplode.

Anche la sonda della NASA Deep Impact, che ha colpito la cometa Tempel 1 nel 2005, ha fornito ottimi spunti.

HAIV, con un budget di 500 milioni di dollari, sarà pronto in un decennio.

Note sull'autore
Marco Faccin
Author: Marco FaccinEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Principale image editor su https://www.flickr.com/photos/lunexit/ che condivido con Elisabetta Bonora. Collaboratore su Alive Universe Images. Sono un grande osservatore e un abile tecnico, affascinano dagli argomenti di cui l'uomo conosce ancora molto poco, come l'Universo. Da molti anni mi dedico, per hobby, ad analizzare il materiale messo a disposizione dalle Agenzie Spaziali Internazionali. Immagini, audio, video, non importa, io cerco di tirar fuori sempre il meglio da ogni sequenza di bit!


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

La Stazione Spaziale Internazionale come…

Giovedì, 11 Dicembre 2014 07:03

La Stazione Spaziale Internazionale come non l'avete mai vista

Questa curiosa foto è una vista della Stazione Spaziale Internazionale ripresa dal cargo europeo ATV Georges Lemaître (ATV-5), che nel mese di agosto ha testato una nuova tecnica di attracco per...

Titano: il mistero delle dune

Giovedì, 11 Dicembre 2014 06:03

Titano: il mistero delle dune

Titano, la grande luna di Saturno, è uno dei posti più affascinanti del nostro Sistema Solare.Ricorda molto la Terra primordiale. Ha una densa e fredda atmosfera principalmente di azoto e...

Polvere di cometa conservata nei ghiacci

Mercoledì, 10 Dicembre 2014 05:53

Polvere di cometa conservata nei ghiacci

I ghiacci dell'Antartide hanno riservato una nuova incredibile sorpresa, restituendo le prime particelle di polvere cometaria trovate sulla Terra. A scoprirle è stato un gruppo di ricercatori giapponesi e statunitensi. I loro...

Nuova conferma: il cratere Gale era un a…

Martedì, 09 Dicembre 2014 22:17

Nuova conferma: il cratere Gale era un antico lago

Il Monte Sharp, il tumulo di materiale che si innalza dal centro del cratere Gale per 5,5 chilometri, ha rappresentato fino ad oggi un bel mistero per i ricercatori. Studi precedenti...

La ricerca degli asteroidi pericolosi

Martedì, 09 Dicembre 2014 06:03

La ricerca degli asteroidi pericolosi

Una insolita iniziativa è stata lanciata per incrementare di 100 volte il tasso di scoperta degli asteroidi potenzialmente pericolosi. Ma a che punto è realmente la caccia di questi corpi?

New Horizons Wake-Up! Prossima tappa: Pl…

Domenica, 07 Dicembre 2014 07:21

New Horizons Wake-Up! Prossima tappa: Plutone

Dopo un viaggio di 4,8 miliardi di chilometri, la sonda della NASA New Horizons è uscita dal suo ultimo letargo. Alle 2:53 UTC, il team del Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory...

Le nostre immagini

Visita l'album di 2di7 & titanio44

Top Video


  • marco 20.12.2014 12:14
    Marco, forse mi sono spiegato male. Se guardi il grafico dell velocità, la sonda sta DECELERANDO ...

    Leggi tutto...

     
  • ElisabettaB 20.12.2014 11:39
    Salve Marco, è un problema momentaneo che potrebbe verificarsi (stiamo approfittando dei prossimi ...

    Leggi tutto...

     
  • Marco 20.12.2014 10:39
    Per questo dicevo che dal mio punto di vista aveva poco senso che i motori continuassero a spingere in ...

    Leggi tutto...

Banner

Tra i nostri articoli






Altre news




Twitter Official Alive Universe Images

Facebook Official Alive Universe Images

Twitter da Elisabetta Bonora

Su di noi

 HELP Alive Universe Imges!

Iscriviti alla Newsletter




Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it