Spazio & Astronomia
Global Security Agency

In Primo Piano

AR2192 vista con gli occhi di Hinode

AR2192 vista con gli occhi di Hinode

Vi ricordate di AR2192? Era un'enorme macchia solare emersa dal bordo orientale del Sole il 16...

Qualche aggiornamento su 67P, Rosetta e Phlae

Qualche aggiornamento su 67P, Rosetta e Phlae

Ho iniziato a scrivere questo post con l'intenzione di raccontare qualche novità su Rosetta e...

Uno scudo deflettore nelle Fasce di Van Allen

Uno scudo deflettore nelle Fasce di Van Allen

Anche la Terra ha il suo scudo deflettore e come nella famosa serie Star Trek, lo usa per...

Venus Expresss: si avvicina la fine della missione

Venus Expresss: si avvicina la fine della missione

Ormai la sonda dell'ESA Venus Express è a corto di carburante ed ogni giorno potrebbe essere...

Europa dopo il lifting

Europa dopo il lifting

Nuova impressionante riedizione di una delle più celebri immagini del satellite mediceo...

  • AR2192 vista con gli occhi di Hinode

    AR2192 vista con gli occhi di Hinode

  • Qualche aggiornamento su 67P, Rosetta e Phlae

    Qualche aggiornamento su 67P, Rosetta e Phlae

  • Uno scudo deflettore nelle Fasce di Van Allen

    Uno scudo deflettore nelle Fasce di Van Allen

  • Venus Expresss: si avvicina la fine della missione

    Venus Expresss: si avvicina la fine della missione

  • Europa dopo il lifting

    Europa dopo il lifting



Il cratere McLaughlin, un antico lago marziano che avrebbe potuto ospitare la vita



Marte - cratere McLaughlin

Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona

Nuove prove indicano un passato umido per Marte e si aggiungono ai risultati della missione Cuiorsity ed alle evidenze segnalate dai rover e lander di superficie e dalla sonde orbitali delle missioni passate.

I dati arrivano dello spettrometro CRISM (Compact Reconnaissance Imaging Spectrometer for Mars) dalla sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), che ha osservato il grande cratere McLaughlin, largo 92 chilometri e profondo 2,2 chilometri.

La sua profondità, a quanto pare, permise all'acqua sotterranea di fluire all'interno del cratere stesso, cosi come era stato ipotizzato per il cratere Gale, ove attualmente opera Curiosity. Anche in questo caso, l'impatto potrebbe aver creato depositi idrotermali e contribuito alla formazione di un vero e proprio sistema fluviale.

I nuovi risultati sono stati pubblicati domenica scorsa sulla rivista Nature Geoscience.

Strati e rocce piatte sul fondo del cratere contengono carbonati e argille che si formano in presenza d'acqua.

McLaughlin non presenta grandi canali di afflusso ma solo piccoli canali generatesi all'interno del cratere stesso, ad un livello che potrebbe essere la traccia della superficie del lago di allora.

L'insieme di queste osservazione suggerisce che deve esserci stata una falda che alimentava il lago direttamente dall'interno del cratere.
L'alcuni ricercatori propongono, invece, che il cratere stesso catturasse l'acqua, portandola poi in una zona sotterranea dove si sarebbe potuto creare un habitat adatto alla vita.

"Nel loro insieme, le osservazioni del cratere McLaughlin forniscono la miglior prova per la formazione di carbonato all'interno di un ambiente lacustre invece di essere portato nel cratere dall'esterno", ha detto Joseph Michalski, autore principale dello studio e affiliato del Planetary Science Institute a Tucson, Arizona e del London Natural History Museum.

"Diversi studi che utilizzano i dati del CRISM hanno dimostrato che rocce riemerse dal sottosuolo a seguito di impatti meteorici sono state modificate all'inizio della storia di Marte, molto probabilmente da fluidi idrotermali", ha aggiunto Michalski. "Questi fluidi intrappolati nel sottosuolo sarebbero riaffiorati ripetutamente in superficie nei bacini profondi, come il cratere McLaughlin, eventualmente portando indizi di abitabilità del sottosuolo".

Il cratere McLaughlin si trova nella parte bassa di un pendio di diverse centinaia di chilometri di lunghezza sul lato occidentale della regione marziana Arabia Terra.
L'immagine riprende un'area di circa 550 metri, a 337,6 gradi di longitudine Est, 21,9 gradi di latitudine nord.

Come sulla Terra, laghi alimentati da acque sotterranee potrebbero trovarsi in regioni a bassa quota, pertanto questa zona potrebbe essere un'ottima candidata per tale processo.

"Questo nuovo rapporto e altri continuano a mostrare un Marte più complesso di quanto si pensasse, con alcune aree più idonee a rilevare segni di vita passata rispetto ad altre", ha dichiarato Rich Zurek, del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena , California.

Note sull'autore
Elisabetta Bonora
Author: Elisabetta BonoraEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sono appassionata di astronomia, spazio, fisica e di tutte le scienze in genere. Aspirante reporter scientifica, ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover della NASA Curiosity su Marte, per condividere in modo semplice e puntuale le notizie più interessanti, pensieri e considerazioni. Per lavoro mi occupo di web e video analytics presso ShinyStat (SV – Italia) e per hobby, da diversi anni, mi dedico ad elaborare le fotografie rilasciate dalle Agenzie Spaziali Internazionali, scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

#CometLanding: così suona atterrare su u…

Venerdì, 21 Novembre 2014 07:00

#CometLanding: così suona atterrare su una cometa

Lo strumento Cometary Acoustic Surface Sounding Experiment (CASSE) ha registrato un breve ma significativo "tonfo" quando Philae ha toccato il suolo della cometa 67P / Churyumov-Gerasimenko per la prima volta lo scorso...

Le occasioni perse di "Interstellar…

Giovedì, 20 Novembre 2014 17:49

Le occasioni perse di "Interstellar"

Perchè il film "Interstellar" ha deluso le mie aspettative...

Bennu: la complicata vita di un asteroid…

Giovedì, 20 Novembre 2014 06:51

Bennu: la complicata vita di un asteroide

Una stella vicina esplode, sconvolgendo la materia nella nebulosa. Parte collassa con la sua stessa gravità e forma un disco di materiale che circonda il Sole neonato. All'interno di questo...

Quasar con buchi neri supermassicci in s…

Mercoledì, 19 Novembre 2014 20:28

Quasar con buchi neri supermassicci in sincronia

Gli astronomi hanno scoperto un collegamento chiave tra alcuni quasar separati da distanze di miliardi di anni luce. Utilizzando il Very Large Telescope (VTL) in Cile, un'equipe europea ha esaminato la...

La cometa 67P / Churyumov-Gerasimenko: u…

Mercoledì, 19 Novembre 2014 07:30

La cometa 67P / Churyumov-Gerasimenko: un vero osso duro!

Il 12 novembre 2014, Philae e Rosetta hanno scritto una nuova pagina di storia nell'esplorazione spaziale (ed io sono stata davvero fortunata ad essere lì!).Dopo 10 anni di viaggio, il lander...

Asteroide Vesta: prima mappa geologica g…

Martedì, 18 Novembre 2014 22:04

Asteroide Vesta: prima mappa geologica globale

Un team di 14 ricercatori, guidato da David Williams della School of Earth and Space Exploration presso l'Arizona State University e da W. Brent Garry del Goddard Spaceflight Center NASA a...

Le nostre immagini

Visita l'album di 2di7 & titanio44

Top Video


  • Marco 28.11.2014 15:18
    In realtà cambiano entrambe (il rallentamento gravitazionale del tempo riduce la frequenza di TUTTI ...

    Leggi tutto...

     
  • jumpjack 28.11.2014 12:05
    "Quando Cooper sta cadendo verso il buco nero con la navetta e perde i contatti con Amelia sulla ...

    Leggi tutto...

     
  • jumpjack 28.11.2014 12:03
    Io invece non ho capito come si scrive l'integrale di x quadro in dx in codice morse! :D :D :D E ...

    Leggi tutto...

Banner

Tra i nostri articoli






Altre news




Twitter Official Alive Universe Images

Facebook Official Alive Universe Images

Twitter da Elisabetta Bonora

Su di noi

 HELP Alive Universe Imges!

Iscriviti alla Newsletter




Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it