Mercoledì 4 Marzo 2015
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

L'asteroide 2012 DA14 sfiorerà la Terra il 15 febbraio 2013

Il piccolo asteroide 2012 DA14 passerà molto vicino alla Terra il prossimo 15 febbraio, offrendo agli astronomi un'opportunità di osservazione unica, mentre dal NASA Near-Earth Object Program Office arriva l'ulteriore conferma che non ci sarà nessun pericolo per il nostro pianeta.

Il flyby sarà così basso che porterà 2012 DA14 all'interno dell'orbita dei satelliti geostazionari.

Source: youtu.be/ISSArm_yvtQ

Il piccolo asteroide 2012 DA14 passerà molto vicino alla Terra il prossimo 15 febbraio, offrendo agli astronomi un'opportunità di osservazione unica, mentre dal NASA Near-Earth Object Program Office arriva l'ulteriore conferma che non ci sarà nessun pericolo per il nostro pianeta.

Il flyby sarà così basso che porterà 2012 DA14 all'interno dell'orbita dei satelliti geostazionari.

Questo asteroide ha un diametro di circa 45 metri, con una massa di 130.000 tonnellate ed è stato scoperto dall’osservatorio spagnolo sulle montagne dell’Andalusia meridionale, La Sagra, il 22 Febbraio 2012.
E' stato rilevato quando ancora era ad una distanza di 4,3 milioni di chilometri.

Asteroide 2012 DA14

Asteroide 2012 DA14
Credit: Jaime Nomen, La Sagra

Gli scienziati ritengono che ci sono circa 500.000 asteroidi vicini alla Terra della dimensione del 2012 DA14. Di questi, meno dell'uno per cento sono stati scoperti.
Ogni 40 anni circa un asteroide delle sue dimensioni passa vicino al nostro pianeta e potrebbe causare un impatto una volta ogni 1200 anni.

2012 DA14 troppo piccolo per essere visto ad occhio nudo: raggiungerà il suo massimo avvicinamento alle 19:24 UTC, con uno o due minuti di scarto, quando passerà sopra l'oceano Indiano Orientale, al largo di Sumatra, ad una quota di soli 27.700 chilometri. Questa distanza è ben al di fuori dell'atmosfera terrestre ma è all'interno della fascia dei satelliti in orbita geostazionaria, che si trova a 35.800 chilometri sopra la superficie terrestre.

La sua orbita molto simile a quella della Terra, con un periodo di 366,24 giorni, quasi circolare ma ellittica abbastanza da tagliare quella terrestre due volte l’anno. Lo scorso 6 febbraio, ad esempio, è passato a circa 2.600.000 chilometri, cioè a circa 6 volte la distanza Terra – Luna.

2012 DA14 orbita

Credit: NASA/JPL-Caltech

2012 DA14

Credit: NASA/JPL-Caltech

Rimarrà all'interno del sistema Terra / Luna per 33 ore.
Il suo passaggio sarà assolutamente sicuro: ci sono pochissime probabilità che 2012 DA14 impatti con un satellite o con altri veicoli spaziali e la sua influenza gravitazionale sulla Terra è assolutamente trascurabile. Tuttavia se un asteroide delle sue dimensioni impattasse con il nostro pianeta, genererebbe un evento catastrofico paragonabile al famoso "Evento di Tunguska" del 1908.

Aggiornamento
See how close asteroid 2012 DA14 will come to hitting the Earth, in this SPACE.com Infographic.
Source SPACE.com: All about our solar system, outer space and exploration

AUI consiglia

Nel 1915 Einstein completò le leggi della relatività generale, segnando una svolta nella concezione dello spazio e del tempo. Si apriva così la nuova frontiera degli studi sul misterioso fenomeno astronomico dei buchi neri. In questo volume, Kip Thorne racconta le scoperte e le false piste della ricerca sull'argomento, esamina le conseguenze della teoria dello spazio curvo e le possibilità offerte dalla fisica dei quanti..
Leggi tutto: "Buchi neri e salti temporali. L'eredità di Einstein"


Elisabetta Bonora

Sono appassionata di astronomia, spazio, fisica e di tutte le scienze in genere.
Aspirante reporter scientifica, ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover della NASA Curiosity su Marte, per condividere in modo semplice e puntuale le notizie più interessanti, pensieri e considerazioni.
Per lavoro mi occupo di web e video analytics presso ShinyStat (SV – Italia) e per hobby, da diversi anni, mi dedico ad elaborare le fotografie rilasciate dalle Agenzie Spaziali Internazionali, scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Cappuccino marziano

Dal nostro album di Flick

Dal nostro canale di YouTube

Mission log

  • ISS height
    ISS height

    Aggiornamenti sull'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

  • DAWN APPROACH TO CERES
    DAWN APPROACH TO CERES

    Statistiche aggiornate sull'avvicinamento della sonda Dawn al pianeta nano Cerere.

    [Updated statistics about DAWN spacecraft approach to CERES.]

  • OPPORTUNITY ODOMETRY
    OPPORTUNITY ODOMETRY

    Statistiche sulla distanza percorsa (odometria) del rover Opportunity.

    [Updated statistics about Opportunity rover odometry.]

Angolo degli astrofili

Altre news

AUI consiglia

Quanto occorre conoscere e saper fare al fine di ottenere da un telescopio le migliori osservazioni degli oggetti celesti, esposto in forma chiara e sintetica per chi inizia a dedicarsi all'astronomia.

Newsletter

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it