MSL - Curiosity
Global Security Agency

In Primo Piano

All'origine delle aurore theta

All'origine delle aurore theta

Le aurore sono una delle manifestazioni visibili degli effetti del Sole sulla Terra. Nonostante...

Sole ancora in attività

Sole ancora in attività

Un brillamento di classe X si è verificato la scorsa notte e, durante il weekend, si potrebbe...

Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

Il cacciatore di pianeti extrasolari della NASA, il telescopio Kepler, ha scoperto il primo...

Il punto su Rosetta e Philae

Il punto su Rosetta e Philae

Presentati ieri in California i risultati delle ultime indagini scientifiche insieme a nuove...

Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

MIDAS (Micro-Imaging Dust Analysis System) è uno dei gioiellini a bordo della sonda dell'ESA...

  • All'origine delle aurore theta

    All'origine delle aurore theta

  • Sole ancora in attività

    Sole ancora in attività

  • Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

    Kepler scopre il primo pianeta extrasolare della nuova missione K2

  • Il punto su Rosetta e Philae

    Il punto su Rosetta e Philae

  • Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS

    Una particella di polvere cometaria extralarge per MIDAS



Curiosity ha scoperto qualcosa di 'sconvolgente'? Forse ma per ora la missione procede normalmente



Curiosity sol 102 Navcam anaglyph

Curiosity sol 102 Navcam anaglyph
"Courtesy NASA/JPL-Caltech" processing 2di7 & titanio44

Curiosity è di nuovo in movimento.
Dopo aver soggiornato a Rocknest quasi un paio di mesi, riprende il suo cammino verso Glenelg ma non mancheranno naturalmente ulteriori tappe.

Lo scorso 16 novembre il rover ha guidato nuovamente per la prima volta percorrendo 1,9 metri in direzione di un nuovo target, la roccia chiamata “Rocknest 3”. Domenica 18 novembre (sol 102) l'ha analizzata con il suo spettrometro Alpha Particle X-Ray (APXS) per 10 minuti e poi di nuovo uno spostamento di 25,3 metri verso est, diretto in una zona chiamata “Point Lake”.

“Abbiamo già toccato e abbiamo già camminato ma questo è il primo nostro 'touch-and-go' lo stesso giorno”, ha detto Michael Watkins, Mission Manager della missione Curiosity al NASA Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, California. “E’ un buon segno,  il team sta prendendo confidenza con una complessa pianificazione operativa che ci servirà nelle prossime settimane”.

Durante il Giorno del Ringraziamento, il team utilizzerà la Mastcam di Curiosity da Point Lake per esaminare possibili percorsi ed obiettivi ad est. Una delle priorità è quella di scegliere un target per il primo utilizzo del trapano che raccoglierà campioni di polvere all’interno delle rocce.

Anche se il rover ha ormai abbandonato il sito di Rocknest, campo di studio e test per le prime analisi, nella paletta contiene ancora un po’ di sabbia del quinto ed ultimo scoop. Il rover lo sta conservando perchè gli scienziati, nei prossimi giorni, potrebbero decidere di fare ancora qualche analisi.

E mentre la missione sembra proseguire con una tranquilla routine, il sito universetoday.com, riporta che John Grotzinger, project manager della missione Curiosity, in un’intervista rilasciata recentemente, ha dichiarato che ci sarà qualche grande notizia a breve.

Gli scienziati dovranno prima essere certi dei risultati ma sembrerebbe che, il campione di suolo marziano sniffato dal SAM (Sample Analysis at Mars), mostri qualcosa di sconvolgente.
 
“Questi dati segneranno i libri di storia”, ha dichiarato Grotzinger.

Di cosa si tratterà? Certo è, che ora ci hanno lasciato con il fiato sospeso!

Il SAM è stato progettato per studiare la composizione chimica ed isotopica dell’atmosfera e del suolo marziano.
E’ uno strumento fondamentale per la ricerca delle molecole organiche e quindi per lo studio della vita su Marte. Mentre però, la vita non può esistere senza molecole organiche, è vero il contrario e queste possono esistere senza vita.
Ma definire sconvolgente una scoperta, dovrebbe lasciare intendere un risultato positivo.

Curiosity già ha trovato le prove dell’acqua che scorreva copiosa nel cratere Gale.
Se il SAM avesse realmente rilevato materiale organico, il prossimo passo sarebbe quello di determinarne l’origine.

Quando il SAM ha analizzato l’aria marziana per la prima volta, le letture iniziali registravano grandi quantità di metano ma nonostante l’eccitazione, si è poi scoperto che il dato corrispondeva ad residuo di aria proveniente dalla Florida prima del lancio. Quindi ora, qualsiasi sia la grande scoperta, il team vuole avere una certezza assoluta dei risultati ottenuti prima di rilasciare qualsiasi dichiarazione. E questo non avverrà prima di altre diverse settimane. Abbiamo tutto il tempo per fare ipotesi, speculazioni ed incrociare le dita!

AGGIORNAMENTO
Dal sito space.com, Grotzinger conferma che si parlerà della scoperta all'American Geophysical Union, a San Francisco, 3 - 7 dicembre.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Scontri spaziali intorno alla stella HD …

Venerdì, 12 Dicembre 2014 06:28

Scontri spaziali intorno alla stella HD 10714 osservati da ALMA

L'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) potrebbe aver rilevato i detriti di collisioni tra oggetti delle dimensioni di Plutone intorno ad un giovane sole, la stella HD 107146, nella costellazione della Chioma...

Rosetta: acque aliene sulla cometa!

Giovedì, 11 Dicembre 2014 09:46

Rosetta: acque aliene sulla cometa!

Nuove misure sull'abbondanza del Deuterio suggeriscono che l'acqua di cui è fatta la cometa 67P è sostanzialmente diversa da quella terrestre, mettendo in crisi l'idea di una origine cometaria degli...

La Stazione Spaziale Internazionale come…

Giovedì, 11 Dicembre 2014 07:03

La Stazione Spaziale Internazionale come non l'avete mai vista

Questa curiosa foto è una vista della Stazione Spaziale Internazionale ripresa dal cargo europeo ATV Georges Lemaître (ATV-5), che nel mese di agosto ha testato una nuova tecnica di attracco per...

Titano: il mistero delle dune

Giovedì, 11 Dicembre 2014 06:03

Titano: il mistero delle dune

Titano, la grande luna di Saturno, è uno dei posti più affascinanti del nostro Sistema Solare.Ricorda molto la Terra primordiale. Ha una densa e fredda atmosfera principalmente di azoto e...

Polvere di cometa conservata nei ghiacci

Mercoledì, 10 Dicembre 2014 05:53

Polvere di cometa conservata nei ghiacci

I ghiacci dell'Antartide hanno riservato una nuova incredibile sorpresa, restituendo le prime particelle di polvere cometaria trovate sulla Terra. A scoprirle è stato un gruppo di ricercatori giapponesi e statunitensi. I loro...

Nuova conferma: il cratere Gale era un a…

Martedì, 09 Dicembre 2014 22:17

Nuova conferma: il cratere Gale era un antico lago

Il Monte Sharp, il tumulo di materiale che si innalza dal centro del cratere Gale per 5,5 chilometri, ha rappresentato fino ad oggi un bel mistero per i ricercatori. Studi precedenti...

Le nostre immagini

Visita l'album di 2di7 & titanio44

Top Video


  • marco 21.12.2014 07:29
    Marco, forse mi sono spiegato male. Se guardi il grafico dell velocità, la sonda sta DECELERANDO ...

    Leggi tutto...

     
  • ElisabettaB 20.12.2014 11:39
    Salve Marco, è un problema momentaneo che potrebbe verificarsi (stiamo approfittando dei prossimi ...

    Leggi tutto...

     
  • Marco 20.12.2014 10:39
    Per questo dicevo che dal mio punto di vista aveva poco senso che i motori continuassero a spingere in ...

    Leggi tutto...

Banner

Tra i nostri articoli






Altre news




Twitter Official Alive Universe Images

Facebook Official Alive Universe Images

Twitter da Elisabetta Bonora

Su di noi

 HELP Alive Universe Imges!

Iscriviti alla Newsletter




Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it